Racconti Erotici 69 - Il pilota
Il pilota
Sono un ragazzo di 27 anni, e da qualche periodo il brevetto per pilotare gli aerei, perciò di tanto in tanto conosco qualche bella gnocca da spupazzarmi, sai come funziona, un bel giovane pilota ispira sempre sesso, e circa un mese fà ho conosciuto una gran bella gnocca di cui adesso sono ancora innamorato. Appena partiti vidi questa gra figona che non mi toglieva gli di dosso, e vedevo che era abbastanza arrapata, si vedeva lontano un km....! mi ha subito ispirato sesso, tant'è che a bordo ho puntato il piccolo specchio (che solitamente è usato dal istruttore a destra per controllare i movimenti dell' alievo) verso di lei, in modo da poterla spogliare con gli occhi fin da subito....in volo ammetto nn ho potuto fare nulla se nn scambiare con questa sconosciuta tanti sguardi; fino a che, una volta a terra lei si gira e mi dice, un pilota nn me lo sono mai fatto, vuoi seguirmi fino a casa che ti faccio volare io adesso? beh che dire, ho già avuto molte avventure nate per il semplice fatto che sn pilota...Ma questa volta è stata sfrenata, in macchina era già senza mutandine, io durante il tragitto (abbastanza lungo) ho avuto il piacere di giocare con la sua fica rasata, stimolando fino all orgasmo il suo durissimo clitoride... Finalmene arrivati, la salvietta che aveva sul sedile era bagnatissima, come me daltronde... e lei questo lo aveva già notato perchè già in macchia aveva iniziato ad esplorare il mio paccco cn la mano destra...in fretta e furia salimmo in casa dalle scale interne, e da li a poco ci trovammo in camera sua, sbogliandoci a vicenda tra lunghissimi baci intensi e vogliosi di sesso... lei era insaziabile, io goloso; la sua testa inizio ad abbassarsi verso il mio cazzo estremamente duro... la sua lingua inizio a danzare intorno al mio pene, pian pianino all inizio e poi sempre più veloce fino a che se lo mise tutto in bocca succhiandolo con gusto e passione. bastarono 5 minuti di sesso orale intensisimo tra gemiti di piacere e e urla di goduria intensa per farmi venire possentemente, lei volle tutto dentro di se, e io con tanta gioia la accontentai!arrapato come non mai la presi in braccio e la feci sedere su tavolo, a gambe large... quella fica rasata e bagnata aspettava solo di essere leccata...prima un bacio sulla bocca bocca però, poi scesi sul seno, leccando e succhiando i suoi capezzoli ormai già durissimi, ed infine il paradiso! lei ansimava dal piacere, io continuavo a leccare e succhiare il suo nettare eccitato fino alla morte dal suo modo di godere!alternavo dita e lingua fino a farle raggiungere l' apice del piacere! mi strinsa fortissimo la mano da quando godeva! iniziai ad accarezzala su tutto il corpo, la girai di schiena e li fu un continuo di baci e leccate sul culo e sella schiena, ansimava ancora dal piacere, ma nn ancora soddisfatta del tutto si mise alla pecorina e mi sussuro: ti voglio ancora, ti voglio dentro di me! così appoggiai con molta delicatezza il mio pene alla sua fica, giocai con il suo durissimo clitoride e poi lentamente, all'inizio e più vigorosamente poi iniziai a danzare dentro di lei, ogni colpo sbattevo con forza contro il suo culo sodo, poi venne sopra lei a dominarmi, sensazione bellissima.... la parte più bella è stata quando, accortasi che ero al limite del piacere mi chiese di venirgli sul seno, la mia eiaculazione fu intensa e lunghissima! ci adormentammo esausti di piacere.

Sei nel portale dei racconti erotici amatoriali.
Racconti Erotici 69 © 2008 Sito vietato ai minori di anni 18