Racconti Erotici 69 - La ninfomane
La ninfomane
Mesi fa ho conosciuto in chat una gran figa con una voglia di sesso incredibile, il suo nome è Giorgia! Una volta conosciuta gli chiesi di farsi vedere in webcam, lei accettò, all'inizio si vergognava ma poi piano piano scoprii quanto in realtà fosse porca! Infatti lei mi chiedeva di chiamarla mentre si masturbava in web così sentissi come fosse eccitata e voleva a tutti i costi che la chiamassi troia, porca e sinceramente io ero contento di chiamarla così perchè mi piaceva così porca. Un giorno gli dissi ti vengo a trovare lei era contentissima quasi non se lo immaginava, gia quando la vidi con quel seno prosperoso e quelle gambe lunghe mi suscitò una certa emozione, me la volevo gia scopare ma sono stato un gentiluomo ho aspettato un pò giusto per conoscerla...dopo di che siamo saliti in camera d'albergo, e la baciai e piano piano la trasportai sul letto, la spogliai piano piano, e gli baciai i seni, e quei capezzoli duri, poi gli tolsi i pantaloni e gli massaggiavo la fica(una fica enorme con tanti peli e un clitoride eccitattissimo che toccandeglielo asimava come una vera porca! poi lei mi tolse i pantoloni e sentì il mio cazzo duro voglioso di lei. mi fece un pompino e come li fa lei non li fa nessuno. Mi succhio adirittura le palle e mi leccava tutta l'asta del cazzo duro e mi leccava la capella e poi se lo succhiava e poi tutto in bocca!una bocca sfondata come la sua fica. Poi gli leccai la fica, una calda fica e lei mi guardava e mi teneva la testa dall'eccitazione e diceva di + di +...sono porca. Poi quando dovevo penetrarla mi dimenticai che non avevo i preservativi, cazzo avevo una voglia matta di scoparmela, ma lei non si scoraggiò disse fammelo solo sentire quando stai per venire mi stacco. Mi fece stendere e lei mi saltò addosso e si infilò da sola il cazzo nella fica. io dopo due minuti venni subito malei si tolse subito. Poi sempre sopra di me mi fece un bocchino e io gli infilai due dita nel culo ancora vergine e due nella fica e gli dicevo dai troia godi e lei si sono una troia che gode!!!(UNA RAGAZZA DA SOGNO...COME SEMPRE LO VOLUTA DOLCE MA ANCHE PORCA)...io volevo farmela a tutti i costi doveva essere la mia troia a tutti i costi andai a comprare i preservativi mentre lei era stesa sul letto ancora a toccarsi...infatti quando entrai stava ancora toccandosi, che spettacolo! Lei entusiasta di quella scatola quasi come non vedesse l'ora di farsi scopare mi chiedeva supplicandomi di metterli subito perchè desiderava il mio cazzo...allora prima gli dissi se lo vuoi succhiamelo e lei non se lo fece dire due volte si inginocchio come fosse la mia serva, la mia schiava al mio volere, e me lo succhio e dopo che diventò duro dentro la sua bocca mi misi il preservativo e gli dico tutto tuo. Lei seduta sul letto allargò le gambe, dove si intravedeva la sua voglia con le sue goccioline che gli scendevano e io mi infilai sotto le sue cosce e finalmente me la scopai come desideravo da tempo! Gli ripetevo che era troia, una grande troia una porcona da serie a, zoccola e lei voleva sempre di + che glielo dicessi. Poi lei mi mette le gambe intorno al collo e se lo sentiva ancora di + dentro e godeva di +, ma la cosa che mi colpì quel suo sorriso da porca. Intanto che me la scopavo gli toccavo il clito sperando anche di trovargli il punto g. Alla fine glielo trovai urlava come non aveva mai fatto, il suo urlo mi spingeva sempre di + a scoparmela era + forte di me volevo distruggerla, sfondarla, non volevo dargli il tempo di prendersi una pausa anche se non la penetravo gli toccavo il clito e cercavo il punto g, gli infilavo le dita nella fica e gli toccavo i seni, con i denti me li mordevo...poi me la sono incaprettata a pecora...lei messa a pecora è uno spettacolo, con quel bel culo sodo che fa gola e la sua fica dilatata dai colpi di cazzo e dalle dita mi faceva andare fuori di testa. Lei lo voleva nel culo e io prima gli ho detto devi prima leccartelo e poi te lo metto in culo, on ci ha pensato due volte che me la preso in mano all'istante vogliosa come una vera porca e subito poi nel culo ancora vergine...il dolore era allucinante per lei, ma diceva di + lo voglio di + e poi mi disse dai basta non ce la faccio +. Per tre volte ho cercato di sfondarlo alla fine un pò ce l'ho fatta, mentre la inculavo gli mettevo le dita nella fica...avevo le dita del suo buon umore, del suo orgasmo, ho perso i conti di quanti orgasmi ha avuto lei, ma di sicuro era insaziabile non si stancava mai voleva cazzo solo cazzo, solo cazzo io dovevo solo scoparmela come voleva lei perchè gestiva lei come mettersi e cosa fare. Voleva farlo anche sulla sedia si muoveva con tanta voglia sopra di me...io intanto mi mordevo quella quinta taglia morbido e duro allo stesso tempo...poi lei lo voleva ancora ma io mi stavo riposando, lei si alzò in piedi e appoggiata al muro si masturbava e mi diceva dai fartelo venire duro che io lo voglio ancora sono insaziabile...gli scattai delle foto, e dopo di che gli dissi fammi un bocchino e lei subito si precipitò e poi mi infilai il preservativo e ancora a scopare e lei sempre + troia come piace a me, lei si stese appoggiata su un lato e io dietro di lei steso a dargli colpi secchi da dietro...mi diceva sono troia vero e io si troia, ma ti piaccio così troia e io gli rispondevo si cosi troia mi piaci ma lo devi essere di + per me e lei dai allora fammi troia come piace a te. Poi mi tolsi il preservativo sapendo che stavo venendo e lo ingoiò e diceva che buono leccandosi le labbra...poi finì che lei si stancò dopo dieci ore di sesso sfrenato...ma che donna davvero una gran vera porca!




Sei nel portale dei racconti erotici amatoriali.
Racconti Erotici 69 © 2008 Sito vietato ai minori di anni 18